Perché è nato il carrello elettrico saliscale? Leggi qui la sua storia...


Quando i nostri clienti ci chiedono perché abbiamo deciso di costruire i carrelli saliscale, ci piace iniziare il racconto con una metafora calcistica, che porta alla memoria un ricordo molto bello nella storia del calcio italiano: la vittoria dell’Italia ai mondiali di calcio del 1982.

Nel 1982 Dino Zoff solleva la coppa del Mondo a Madrid, Nuova Tecnica inizia a “sollevare pesi sulle scale”.

All’inizio le merci da trasportare, in primis le fotocopiatrici e i primi computer, erano molto più ingombranti e pesanti di ora, e c’era la necessità di uno strumento operativo che aiutasse i trasportatori e gli addetti alla logistica a spostare in modo agevole questi ingombri.

Nacque così il Gatto delle Scale, che con la sua agilità riusciva a districarsi da ogni difficoltà. Al tempo un fotocopiatore non pesava 100 kg, bensì 500/600 kg. Ecco che il Gatto delle Scale rimane un saliscale ancora capace di portare pesi oltre i 500 kg sulle scale.

Trasportare oggetti e prodotti di varie dimensioni e pesi differenti comporta inevitabilmente uno sforzo fisico, che, se compiuto in modo non bilanciato, può causare danni importanti a carico del sistema muscolo-scheletrico, in primis alla schiena.

Tale esigenza venne rafforzata dalla richiesta di molti imprenditori, che ci contattarono chiedendoci un carrello elettrico saliscale, che permettesse di spostare merci “su per le scale”, salvaguardando la schiena di tutti quei lavoratori che sono costantemente a contatto con i carichi e la loro movimentazione.

Infatti questa tipologia di disturbi muscolo-scheletrici, che riguardano la schiena, sembra essere la causa principale delle assenze per malattia dai posti di lavoro di magazzinieri, trasportatori e tutte quelle persone che ogni giorno sono addette allo spostamento e al trasporto di merci su per le scale.

Ecco che gli ingegneri progettisti assieme a Nuova Tecnica cominciarono a progettare e a sviluppare un nuovo modello di carrello saliscale elettrico per la movimentazione delle merci, con l’obiettivo di salvaguardare la schiena degli operatori addetti alla logistica e al trasporto.

Il nuovo carrello saliscale doveva presentare una struttura leggera, senza perdere le caratteristiche funzionali di resistenza al peso del telaio e di portata. In più, questo nuovo carrello saliscale doveva permettere agli operatori della logistica di salire agevolmente anche le scale più strette e ripide e un “po’ a curve”, come le scale a chiocciola.

Nacque, quindi, il nuovo carrello saliscale elettrico firmato Nuova Tecnica: ultraleggero in grado di sollevare carichi fino a 10 volte il loro peso.

 

Contattaci Senza Impegno »

 

 

Vendita Carrelli Saliscale Elettrici - Vicenza, Verona, Padova, Venezia. Treviso

 

Categorie: Carrelli Saliscale

Movimentazione e trasporto di carichi pesanti

Dal 1982 Nuova Tecnica fornisce le migliori apparecchiature in Material Handling Solutions. La nostra missione è quella di ridurre al minimo la fatica e massimizzare l'efficienza e la produttività. Nuova Tecnica Azienda Certificata ISO 9001.

Iscriviti alla newsletter

Post recenti